248 anni fa la Dichiarazione di Indipendenza

Il 4 luglio del 1776 non è la data nella quale le colonie videro riconosciuta la loro esistenza. Accadde difatti il 3 settembre 1783 a Parigi, quando fu firmato il Trattato che poneva fine alla Guerra di Indipendenza.
Il 4 luglio 1776 non ricorda l’inizio della Guerra di Indipendenza in effetti cominciata il 19 aprile 1775, con la battaglia di Lexington.
Il 4 luglio non è data che riguardi la Costituzione americana che fu definita il 17 settembre 1787, ratificata da un sufficiente numero di Stati il 21 giugno 1788 ed entrò in vigore il 4 marzo 1789. Non è neppure la data nella quale il Congresso Continentale votò all’unanimità la separazione dalla Gran Bretagna. Cosa accaduta il 2 luglio 1776, due giorni prima.
È soltanto il giorno nel quale il testo concordato fu reso pubblico. È questo talmente vero che John Adams – uno dei Founding Fathers, poi primo Vice Presidente e successore di Washington – indirizzando la lettera alla moglie Abigail, letteralmente scriveva: “Il secondo giorno di luglio del 1776 sarà l’evento più memorabile della storia dell’America…”
Così va il mondo.

4 luglio 2024