I finanziatori premono perché Biden si faccia da parte

“Dopo diversi giorni di lamentele silenziose trascorsi sperando che il Presidente Biden abbandonasse da solo la campagna di rielezione, molti ricchi finanziatori democratici cercano di prendere in mano la situazione”, riferisce il New York Times. “Utilizzando le proprie fortune sia come carota che come bastone, hanno intrapreso una serie di iniziative per fare pressione su Biden affinché rinunci alla posizione di vertice e contribuisca a gettare le basi per un candidato alternativo. Gli sforzi – alcuni coordinati, alcuni contrastanti e altri ancora nascenti – mettono in luce una notevole e crescente spaccatura tra la classe dei finanziatori del partito e i suoi portabandiera, spaccatura che potrebbe avere un impatto, indipendentemente dal fatto che i donatori influenzino o meno il voto di Biden”.

5 luglio 2024