L’amministrazione e la disinformazione

Secondo la NBC News: “L’amministrazione Biden non ha intenzione di allertare il pubblico sui deepfake o altre false informazioni durante le elezioni del 2024 a meno che non provengano chiaramente da un attore straniero e rappresentino una minaccia sufficientemente grave”.
La spiegazione? “Sebbene gli esperti informatici dentro e fuori il governo si aspettino un assalto di disinformazione e deepfake durante la campagna elettorale di quest’anno, i funzionari dell’FBI e del Dipartimento per la Sicurezza Interna sono preoccupati che se intervenissero dovrebbero affrontare accuse di tentativo di ribaltare le elezioni a favore della rielezione del Presidente Joe Biden”.

20 giugno 2024