Pubblicati da CMDadmin

Il programma di Donald Trump, la sua rivoluzione

La tanto attesa convention repubblicana in programma a Cleveland si è chiusa con il discorso di accettazione della nomination dell’adesso candidato ufficiale GOP Donald Trump. La kermesse non ha affatto deluso. Tra gaffe, discorsi più o meno buoni, mancati endorsement, supposti scandali ad arte gonfiati dai media, pecche ed errori vari (non pochi e qui […]

Come Gary Johnson può diventare presidente

Il Colorado. I più recenti sondaggi dicono che in Colorado il candidato del Libertarian Party Gary Johnson ha un discreto seguito, il tredici per cento. Ipotizziamo che in quello Stato il consenso nei confronti dell’ex governatore aumenti e che l’8 novembre, sorprendentemente, vinca il voto popolare e conquisti i relativi nove grandi elettori. Supponiamo che, […]

Trump ufficialmente candidato

Insomma, sia pure con qualche difficoltà – le delegazioni di un paio di Stati hanno creato qualche trambusto – Donald Trump ha ieri portato a compimento un’impresa davvero notevole, assolutamente imprevista e imprevedibile. La conquista da parte sua della nomination repubblicana è difatti qualcosa di miracoloso e certamente tredici mesi orsono, quando la cavalcata ebbe […]

Ted Cruz non cede e la convention non va secondo i piani

A Cleveland, le cose non vanno molto bene a The Donald. Già – lo si sapeva – assenti i vecchi big (i Bush, i due ultimi candidati a White House John McCain e Mitt Romney, il governatore dello Stato che ospita l’evento John Kasich!), in un clima di contestazione da parte di minoranze che non […]

‘The best man’ ovvero, anche questa volta la Provvidenza divina salverà l’America?

“Esiste una particolare Provvidenza divina nei confronti dei matti, dei bambini, degli ubriachi e degli Stati Uniti d’America”. Otto von Bismarck-Schoenhausen   ‘The best man’. E’ convinzione assoluta – non sempre espressa, spesso inconscia – negli USA che, alla fine del lungo processo elettorale, alla Casa Bianca arrivi l’uomo migliore. Prendendo spunto da tale certezza […]

Il plagio di Melanie Trump, un caso di cretinismo assoluto

Un caso di cretinismo assoluto. Riassunto delle puntate precedenti (per chi le avesse perse). Donald Trump – a parere di tutti, avversari compresi, un drago nella comunicazione – imposta la convention repubblicana di Cleveland come si trattasse di un grande, grandissimo show televisivo. Contano le apparenze (e, per il vero, così è sempre più in […]

“Make America safe again”

Donald Trump trova le parole giuste. In una temperie drammatica. In un momento nel quale le tensioni e le divisioni razziali sfociano in tutto il Paese nella violenza. In una situazione internazionale minacciosa a dir poco. Accusando di tutto ciò l’amministrazione Obama, a suo dire inetta e divisiva all’interno e senza direttive, senza capacità, catastrofica […]

‘Confessioni di un repubblicano II’. Uno spot incisivo dal richiamo storico

1964, il presidente in carica Lyndon Johnson (che prevarrà  nettissimamente) si confronta con lo sfidante repubblicano Barry Goldwater. In televisione passa uno spot elettorale di una notevole efficacia. Un signore ben messo, con gli occhiali, insomma un classico repubblicano come allora inteso, pacatamente ma con bella sicurezza, dice: “Ho votato Eisenhower, mio padre e mio […]

Johnson/Weld come Dewey/Warren

Due governatori (ex, per il vero) nel ticket. Si tratta del ticket del Libertarian Party. Candidato alla presidenza Gary Johnson, già due volte governatore del New Mexico. Alla vice presidenza William Bill Weld, già in due occasioni eletto governatore del Massachusetts. Precedenti? Viene in mente il ticket repubblicano del 1948, formato da Thomas Dewey e […]